Home » Barca a vela con bambini: la nostra esperienza in Slovenia

Barca a vela con bambini: la nostra esperienza in Slovenia

di Federica

Due settimane fa abbiamo vissuto un bellissimo week-end in barca a vela in Slovenia con i nostri bimbi. Un’esperienza incredibile che mai avremmo pensato di fare con i nostri figli così piccoli, e invece si è rivelata sorprendente e tutta a portata di famiglia. Solitamente si pensa che una vacanza in barca a vela con bambini piccoli non sia adeguata, connessa a quelli che possono essere i potenziali rischi di vivere in barca con dei piccoli saltellanti al seguito. Lo pensavo anche io, all’inizio, ansiosa come sono nei confronti dei miei figli vicino all’acqua. Eppure, grazie alla nostra esperienza in barca a vela con bambini fatta in Slovenia mi sono decisamente ricreduta, perché è stata un’esperienza organizzata per le famiglie con i bambini da una famiglia che in barca a vela ci vive con la propria bimba. Pronti a scoprire con noi la nostra vacanza in barca a vela con bambini piccoli? In questo articolo vi racconto il nostro week-end a bordo di Alice In Waterland, barca a vela per le famiglie con base in Slovenia.

Vacanza in barca a vela con bambini piccoli? Sì, se sai con chi farla

Quando si parla di viaggi con bambini piccoli, non è affatto comune pensare ad una vacanza in barca a vela. Da mamma, so che i motivi sono strettamente legati all’idea che la barca a vela non sia il luogo più sicuro per bambini piccoli. E se mi cadono in mare? Vi confesso che quest’ansia l’ho sempre avuta anche io, finché ho conosciuto Federica e Damjan, marinai con esperienza ventennale e titolari di Alice in Waterland, barca a vela per famiglie nella cittadina di Isola, in Slovenia. Insieme alla loro bambina di 5 anni, Federica e Damjan vivono e lavorano sulla loro barca e sono specializzati in soggiorni in vela per famiglie con bambini di ogni età.

Chi meglio di loro quindi può farvi vivere l’esperienza della barca a vela con bambini piccoli? Alice in Waterland è la soluzione perfetta per fare questa nuova esperienza con i vostri bambini, superare i timori della barca a vela con i più piccoli e vivere un’avventura marinara a misura di famiglie!

Barca a vela con bambini piccoli

Barca a vela con bambini: il nostro week-end in Slovenia

E ora entriamo nel vivo del racconto della nostra esperienza in barca a vela con bambini. La nostra avventura si è svolta durante un week-end di giugno, in cui abbiamo potuto fare il “battesimo della vela”, essendo per tutti noi, grandi e piccini, la primissima volta in barca a vela. Ecco qui il nostro itinerario di 3 giorni e due notti in barca a vela, prendete nota!

Giorno 1: imbarco a Isola

Il nostro itinerario è partito da Isola, graziosissima cittadina slovena sulla costa istriana, che merita assolutamente una visita se siete in Slovenia nella parte mare. Ci siamo imbarcati qui nel primo pomeriggio e giusto il tempo di sistemare le nostre borse in cabina, e prendere le prime misure in barca, siamo salpati in direzione Pirano. La prima navigazione è stata molto soft, proprio per farci adattare e prendere confidenza con il nuovo ambiente della barca. Federica e Damjan hanno spiegato subito le regole dello stare in barca, e i nostri bimbi, curiosi a prua, hanno osservato come si mollano le cime per salpare. Il tragitto via mare da Isola a Pirano è relativamente breve, quindi perfetto per chi è alla primissima esperienza.

Come si intrattengono i bambini a bordo di una barca a vela durante la navigazione? I bambini hanno giocato moltissimo in cabina, poi abbiamo allestito il tavolo esterno con tovagliette colorabili e hanno colorato insieme, e noi genitori ci siamo goduti un ottimo aperitivo vista mare. Dopo circa un’ora di navigazione ci siamo fermati nelle acque di Pirano, che abbiamo osservato dal mare. Osservando Pirano dalla costa, si può vedere il Parco Naturale di Strugnano. Si tratta di una grande riserva naturale e del più lungo tratto di costa incontaminata sulla linea costiera slovena. La città di Isola è collegata alla città di Pirano tramite una via ciclabile che passa proprio da questo parco. Per maggiori informazioni vi lascio il link alla pagina ufficiale dell’ente turistico di Visit Izola.

Barca a vela con bambini

Ma torniamo al nostro tempo lento e rilassato in barca a vela. Dopo l’attracco nelle acque di Pirano, abbiamo preparato un’ottima grigliata di carne che qui su Alice in Waterland proviene solo da allevamenti locali. Cenare con il silenzio del mare, osservando i colori del cielo che cambiano e nel pieno contatto con la natura, è qualcosa di estremamente suggestivo. La nostra prima giornata in barca a vela si è conclusa con un tramonto dai colori mozzafiato e il nostro “battesimo della vela” che ci ha fatto subito innamorare di questa tipologia di viaggio.

Giorno 2: navigazione verso Trieste e Pirano

Il nostro secondo giorno in barca a vela con bambini, è iniziato con tanta energia grazie ad un’ottima colazione preparata con ingredienti locali, marmellate fatte in casa, pane tostato e torta fatta in casa e, siccome Federica sa che la nostra grande passione è la Grecia, ci ha fatto trovare a bordo anche yogurt greco, miele e noci. Che cosa potevamo desiderare di più?

Dopo colazione, come prima cosa abbiamo preparato il tavolo dei giochi per i bambini. Vi dico la verità, se all’inizio il mio timore era pensare a come tenere fermi i bambini in barca a vela, in realtà i bambini sono molto facili da gestire e no, non saltano ovunque in barca. Con loro basta poco, colorare e giocare con la pasta di sale sono state le loro attività preferite, quindi la mia idea di immaginare i nostri figli saltare in barca, è rimasta solo un’idea! Mentre i bambini hanno giocato, il capitano Damjan ha iniziato la navigazione verso la nostra seconda tappa, il Castello di Miramare di Trieste. Una tappa pensata per consentire agli ospiti di rimettere i piedi per terra per un po’ e godersi questa bellezza architettonica. Il Castello di Miramare lo abbiamo visitato diverse volte, ma per la prima volta lo abbiamo visto arrivando dal mare!

Castello di Miramare Trieste

Abbiamo raggiunto il Castello a bordo di un gommone accedendo dal suo parco, dove si trova tra l’altro la Riserva Naturale Marina di Miramare, oggi area marina protetta. Il Castello domina il Golfo di Trieste e spicca per la sua pietra bianca d’Istria da qualunque punto lo si osservi. Un mix tra arte, natura e bellezza assolutamente da vedere se siete da queste parti.

Info utili sul Castello di Miramare di Trieste: il Castello è immerso in un bellissimo parco verde, ricco di fiori e con affaccio diretto sul mare. Lo si può visitare al suo interno (ingresso a pagamento) e, se non lo avete mai visto, vi consiglio vivamente di farlo, perché è davvero molto bello nel suo stile asburgico. Oltre agli interni, ciò che colpisce del Castello di Miramare è anche il perimetro esterno che guarda al Golfo di Trieste, e alla città in lontananza. Un luogo davvero magico, dove si respira tanta quiete. Potete trovare maggiori informazioni sui costi del Castello di Miramare di Trieste a questo link ufficiale.

Trieste Castello di Miramare

Viaggi on the road con bambini piccoli

All’ora di pranzo siamo tornati a bordo di Alice in Waterland e ci siamo goduti l’ottimo pranzo preparato da Federica, romagnola doc che ama cucinare e… si sente! Nel primo pomeriggio abbiamo provato la vera navigazione solo a vela, e ce la ricordiamo bene, perché eravamo parecchio su un lato, insomma un’emozione particolare da provare sicuramente durante una vacanza in barca a vela con bambini. 

Abbiamo navigato in direzione Pirano, dove siamo scesi per una piacevole passeggiata e per la cena. Pirano è un gioiellino della costa slovena, una città che integra perfettamente gli stili architettonici di Venezia e Trieste. Il campanile centrale della città, infatti, ricorda moltissimo il Campanile della Basilica di San Marco di Venezia. Da vedere sicuramente Piazza Tartini, con il Palazzo del Comune, la Casa Veneziana e il Campanile del Duomo di San Giorgio. Da non perdere una passeggiata sul suo Lungomare.

Pirano è una cittadina che va visitata lentamente, perdendosi per le calli del suo centro storico, bevendo qualcosa nella sua piazza centrale. Durante la nostra breve visita abbiamo trovato musica, eventi e tanto bel movimento in giro. Insomma, questa città è stata per noi una piacevolissima scoperta e ci piacerebbe molto ritornare!

Consiglio su dove mangiare a Pirano: in centro storico vi consigliamo il Ristorante Delfin, locale informale con ampia scelta di cibi locali e non.

Pirano Slovenia

Dopo cena e una piacevolissima passeggiata sul lungomare di Pirano con le luci del tramonto, siamo tornati in barca e, soddisfatti di questa giornata così ricca di esperienze, ci siamo lasciati cullare dal mare per rilassarci.

Giorno 3: rientro a Isola e sbarco

L’ultimo giorno del nostro week-end in barca a vela con bambini abbiamo ripreso la navigazione verso la città di Isola, per poi sbarcare nel pomeriggio. Dopo aver salutato Federica, Damjan e Alice di Alice in Waterland e averli ringraziati per la loro splendida accoglienza, abbiamo avuto l’occasione di visitare Isola. Anche questa cittadina è stata per noi una vera e propria scoperta, con suo bellissimo porto, il suo flair mediterraneo, le vie dai colori pastello e le vie che ricordano le calli veneziane. Isola deve il suo nome al fatto che anticamente era effettivamente un’isola, fino all’arrivo di Napoleone che la collegò alla terraferma. Se pensate di esplorare la Slovenia dal mare, Isola è un luogo che dovete assolutamente mettere in programma.

Isola cosa vedere Slovenia

Barca a vela con bambini

Isola cosa vedere Slovenia

Alice in Waterland: la prima barca a vela per famiglie in Slovenia

Quasi sicuramente non saremmo mai andati in barca a vela con i nostri bimbi di 2 e 4 anni se non avessi conosciuto Alice in Waterland. Federica e Damjan sono marinai da sempre e vivono sulla loro barca a vela insieme alla loro bambina, che qui è cresciuta. Offrono le più svariate opzioni per chi vuole vivere l’esperienza della vela, che voi siate alla primissima esperienza, come noi, oppure che abbiate già fatto vacanze in barca a vela.

Alice in Waterland è la prima barca a vela per famiglie in Slovenia, perché gestita da una famiglia per le famiglie. Qui tutto è a misura di bambini, dai giochi ai racconti di vita di mare che ai nostri bimbi sono piaciuti moltissimo. In qualità di marinai esperti, Federica e Damjan rendono i bambini estremamente partecipi del da fare a bordo, facendo di loro dei perfetti mozzi in erba!

Barca a vela con bambini

Di recente Alice in Waterland si è aggiudicata dei finanziamenti europei per rendere l’imbarcazione totalmente green. A breve è prevista l’installazione di un dissalatore per rendere potabile l’acqua di mare, e sono già presenti dei pannelli solari a batteria, per cui tutta l’energia elettrica prodotta a bordo proviene dall’energia solare. Essendo anche biologa marina, Federica di Alice in Waterland ha una particolare attenzione verso il mare e l’ambiente, e racconta ai bambini un sacco di cose interessanti sul mondo marino. La barca è plastic free, a bordo non ci sono bottiglie di plastica, ma l’acqua viene filtrata e servita in bottiglie di vetro. Anche i prodotti da bagno sono 100% biodegradabili, inclusi i detergenti e gli spazzolini in bambù messi a disposizione a bordo.

Una delle caratteristiche qui è la grande ospitalità con cui si viene accolti a bordo. Qui la Romagna, nella persona di Federica, incontra la Slovenia nella persona di Damjan. Questo mix lo si ritrova anche nei cibi proposti sull’imbarcazione, dove il sapore mediterraneo incontra cibi prettamente locali. A bordo abbiamo assaggiato, tra le altre cose, marmellate slovene fatte in casa e il succo di sambuco locale, dalle proprietà detossificanti. Tutti i cibi preparati a bordo supportano l’agricoltura e l’allevamento locale sloveno e si può dire che sono (quasi) a km 0. Inoltre, non mancano influenze di cibi stranieri dato che sono marinai esperti e genitori viaggiatori.

L’imbarcazione dispone di 3 cabine family con bagno privato, ampia dinette dove ci sono tanti libri, anche per i bambini, e un largo pozzetto esterno utilizzabile tutto l’anno. Asciugamani e biancheria sono messi a disposizione a bordo.

Barca a vela con bambini piccoli

Barca a vela con bambini piccoli

Vi consiglio di guardare questo nostro Instagram reel, dove ho raccontato l’essenza della nostra esperienza in barca a vela con i bambini, in tre giorni in cui abbiamo scoperto un mondo nuovo, fatto di condivisione, di tramonti, di tanto mare, e di come i bambini ci sorprendono e superano le nostre aspettative.

Vacanza in barca a vela con bambini, informazioni e consigli

Premetto che a bordo di Alice in Waterland troverete tutto il necessario per vivere l’esperienza della barca a vela con bambini dal momento che Federica e la sua famiglia qui ci vivono. Tuttavia, da mamma viaggiatrice mi sento di lasciare alcuni consigli utili per vivere la barca a vela con bambini piccoli in tutta tranquillità. Innanzitutto, vi consiglio di lasciare a casa l’ansia legata alla barca con bambini piccoli e di arrivare qui affidandovi all’equipaggio di Alice in Waterland. Loro vi faranno vedere come tutto ciò sia vivibile con bambini piccoli, trasmettendo le regole basilari del vivere in barca a vela, che i bambini colgono subito. Come prima cosa si impara che: i bambini non vanno a prua da soli e senza giubbotto salvataggio, che non si grida e non si corre, e che bisogna avere sempre una mano per sé e una mano per la barca (cioè, in ogni passo che si mette in barca bisogna appoggiarsi a qualche punto). Chiaramente, non bisogna perderli d’occhio, ma vi posso assicurare che, accogliendo l’esperienza e le regole di Alice in Waterland, vivrete la barca a vela con bambini con zero ansia in un’esperienza indimenticabile.

Prima di imbarcarvi, lo staff vi invierà un vademecum con tutto quello che serve in barca a vela con i bambini. Tuttavia, queste sono le cose fondamentali che vi consiglio dopo la nostra esperienza:

  • protezione solare, cappellini e occhiali da sole;
  • teli da bagno e costumi, se venite in stagione inoltrata (noi a metà giugno ce li siamo portati ma l’acqua del mare era troppo fredda);
  • sacca impermeabile per i vostri oggetti di valore per le uscite in gommone. Noi abbiamo sempre questa sacca impermeabile con noi, se vi va potete acquistarla a questo link;
  • kit medicinali di vostro uso consueto (a bordo è presente un kit di pronto soccorso);
  • infradito pulite da usare solo a bordo, anche se in realtà a bordo a piedi nudi si sta molto molto meglio;
  • pasticche per il mal di mare: è meglio portarle per ogni evenienza, ma noi ad esempio non abbiamo affatto sofferto il mal di mare, anzi il dondolio in cabina per noi ha avuto l’effetto rilassante.

Che ne dite, vi abbiamo convinti a fare una vacanza in barca a vela con bambini piccoli? 

E non dimenticate, per i lettori di Viaggiatorisicresce c’è un codice sconto da comunicare in fase di richiesta / preventivo con Alice in Waterland: Viaggiatorisicresce01.

Barca a vela con bambini

Se ancora non lo fate, seguiteci anche su Instagram e Facebook per scoprire tutti i nostri viaggi con bambini piccoli, in Europa e nel mondo!

Ultimi articoli dal blog:

Visitare le Grotte di Castellana: l’esperienza Speleofamily a misura di famiglie

Viaggio in Cambogia con bambini: itinerario di 12 giorni

Vietnam con bambini: itinerario e cosa vedere in 12 giorni

Cosa vedere in Danimarca in 7 giorni: itinerario nello Jutland

Altri articoli che potrebbero interessarti

6 comments

ANTONELLA 3 Agosto 2023 - 11:22

Romagna e Slovenia, un abbinamento perfetto! Credo che la vostra esperienza sia adatta anche a chi non ha bambini ma di vela non sa nulla come me

Rispondi
Federica 4 Agosto 2023 - 8:50

Esatto, un’ottima esperienza anche per chi non ha mai fatto vela e vuole provare!

Rispondi
Sara - Slovely.eu 3 Agosto 2023 - 17:54

Non so come mai ma ho come l’impressione di conoscere questa barca…e anche i marinai! :D
Sono contenta che abbiate conosciuto Federica, Damjan e Alice e ovviamente abbiate passato un bellissimo weekend in loro compagnia! Sono persone speciali, la loro barca è proprio bella e la costa slovena, seppur molto piccola, regala dei luoghi splendidi, Pirano su tutti. Un’esperienza davvero da consigliare!

Rispondi
Federica 4 Agosto 2023 - 8:53

Abbiamo fatto la stessa fantastica esperienza!! Che meraviglia! E devo dire che oltre all’esperienza della vela, abbiamo scoperto la Slovenia dal mare ed è stato meraviglioso perché conoscevamo la Slovenia solo dei laghi, hai ragione Pirano è stupenda, un vero gioiellino!

Rispondi
Silvia The Food Traveler 29 Agosto 2023 - 12:52

Un tipo di vacanza che vorrei provare da tempo, ma non ho ancora realizzato questo sogno. Una delle cose che mi frena è la paura di dovermi ritrovare a bordo con altri “passeggeri”, ma in questo caso mi sembra di capire che non fosse così, e questa mi sembra un’ottima cosa. Poi il mix di Slovenia e Romagna mi sembra la ciliegina sulla torta!

Rispondi
Federica 1 Settembre 2023 - 7:03

Esatto, si può fare anche l’esperienza dove si ha la barca in esclusiva, certo bisogna adattarsi agli spazi e ai ritmi della barca, ma è un’esperienza da provare secondo me una volta nella vita (se si desidera, certo). Vivere il mare dal mare è tutta un’altra cosa.

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights