Home » Dubai con bambini piccoli: cosa fare in 5 giorni

Dubai con bambini piccoli: cosa fare in 5 giorni

di Federica

Se state pensando di andare a Dubai con i vostri bimbi, in questo articolo trovate delle idee di attività da svolgere a misura di bambini di ogni età.

Come ho già scritto qui, per il nostro viaggio a Dubai ci siamo affidati ad un tour organizzato e abbiamo potuto vedere le principali attrazioni in 5 giorni effettivi (il nostro viaggio è durato una settimana, ma una giornata è stata interamente dedicata ad Abu Dhabi, di cui ho parlo in questo articolo). La maggior parte delle attività erano previste con il nostro tour, quindi siamo stati accompagnati con transfer privato e guida, e non so indicarvi i costi delle singole attività. Altre cose le abbiamo viste in maniera autonoma girando in città. Vista l’età di nostro figlio non abbiamo fatto parchi divertimento per i quali era ancora troppo piccolo, ma se venite a Dubai con bambini più grandi dovete assolutamente inserirli nel vostro programma.

Ecco qui cosa abbiamo visto a Dubai durante il nostro viaggio.

Quartiere di Jumeirah Lake Towers

Il giorno del nostro arrivo a Dubai ci siamo goduti la zona del nostro albergo, il quartiere residenziale di Jumeirah Lake Towers. Si tratta di una zona costruita intorno a quattro laghi artificiali, con grattacieli che si riflettono nell’acqua, passerelle e ponti pedonali che rendono le passeggiate qui davvero molto piacevoli. Trattandosi di una zona residenziale, troverete molte persone del posto (molti expat) fare jogging, portare fuori il cane, bambini di rientro da scuola. Insomma, un quartiere vissuto nella vita quotidiana. Vi sono inoltre diversi locali, negozietti, bar e caffetterie dove potrete trascorrere dei momenti di relax. Qui sorgono diversi hotel, infatti la zona è ben servita con i mezzi di trasporto. Vi sono due stazioni metro, una di queste situata a pochi passi dal nostro hotel. Anche di sera la zona è molto tranquilla e vivibile.

Dubai Creek e città vecchia

La visita alla città vecchia di Dubai è stata una delle escursioni parte del nostro pacchetto. La mattina siamo partiti in direzione Dubai Old Town e Dubai Creek accompagnati dalla nostra guida.
La prima tappa è stata Dubai Old Town, dove è quasi d’obbligo visitare almeno due dei suoi quartieri, Deira e Bur Dubai. Iniziamo da Bur Dubai, dove si trova il forte Al Fahid, l’edificio più antico di Dubai, che ospita il Dubai Museum. Vi consiglio di visitare questo museo perché offre uno spaccato molto interessante di come era la tradizionale vita beduina nel deserto prima della scoperta del petrolio.

Abbiamo proseguito la visita nella zona di Deira attraversando il Dubai Creek, il fiume sul quale si è sviluppata la città. Attraversare il Creek a bordo di una abra (tradizionale imbarcazione di legno) è un’esperienza che vi consiglio assolutamente di fare con i bimbi. Nella zona di Deira ci siamo lasciati catturare dagli odori e dai colori dei souq, ovvero gli antichi mercati delle spezie e dell’oro. In particolare, ci ha colpito moltissimo il Gold souq, il mercato dell’oro, una sorta di mercato coperto con varie decine di negozi che vendono oro in tutte le forme e quantità. Tanto giallo scintillante, ma non solo, qui ho comprato un bellissimo paio di ballerine indiane mai indossato finora! Su consiglio della guida ci siamo fermati ad un negozietto di spezie per comprare zafferano puro (a pistilli), alla modica cifra di 75 euro per tre confezioni!

Burj Khalifa

L’edificio simbolo di Dubai, che vi farà stare – letteralmente – con la testa tra le nuvole. È attualmente la costruzione più alta del mondo ma ancora per poco; infatti, è in progetto un nuovo edificio (sempre a Dubai, e dove altrimenti?) che nel 2023 farà perdere questo primato al Burj Khalifa. La nostra visita al Burj Khalifa era inclusa nel pacchetto acquistato. Siamo stati accompagnati dalla guida all’ingresso (si accede dal Dubai Mall) e poi abbiamo girato in autonomia. Credo che il Burj Khalifa sia una di quelle attrazioni da vedere almeno una volta nella vita. È così imponente che fa un certo effetti trovarsi ai suoi piedi all’esterno (ad esempio quando si ammira lo spettacolo delle fontane danzanti). Un insieme di acciaio e vetro, 828 metri di altezza complessiva, 160 piani, 58 ascensori. Alcuni piani sono visitabili, altri sono residenze private dal lusso sfrenato. Vi sono due osservatori pubblici a cui è possibile accedere, noi siamo saliti al piano 124 e da qui si gode di un panorama mozzafiato sulla città e sul deserto.

Dubai Mall e le fontane danzanti

Ai piedi del Burj Khalifa si trova il Dubai Mall, il centro commerciale più grande del mondo. Parlare di centro commerciale nei termini in cui siamo abituati noi è sicuramente riduttivo, si tratta di una vera e propria città nella città dove potrete trovare di tutto. Quello che ci ha colpiti, in generale dei centri commerciali a Dubai, è che sono enormi, spaziosi, ariosi, ti fanno venire voglia di stare qua dentro (e ve lo dice una che odia i centri commerciali, figuriamoci in viaggio!). All’interno del Dubai Mall si trova l’impressionante cascata con i tuffatori che sembrano lanciarsi realmente in acqua. Uscendo dal Dubai Mall troverete la piscina dove ogni sera ha luogo lo spettacolo imperdibile delle fontane danzanti. Uno spettacolo a cui abbiamo assistito più volte a Dubai e che non stanca mai.

Dubai Marina

Un’altra delle attività organizzate dal nostro tour è stata una serata in barca con cena tipica nella zona di Dubai Marina. Abbiamo potuto gustare cibo tipico a bordo di un’imbarcazione che per tutta la durata della cena ci ha portato in giro nella zona di Dubai Marina. Abbiamo ammirato i grattacieli illuminati e la ruota panoramica più alta del mondo, l’Ain Dubai (progettata per Expo 2020 e inaugurata solo ultimamente). Abbiamo trascorso una piacevolissima serata a bordo, probabilmente si tratta di una attività turistica che non avremmo fatto se non avessimo acquistato un tour organizzato, ma siamo contenti di averla fatta. Sull’imbarcazione si accede senza problemi con passeggino.

The Palm Atlantis

In una giornata libera da escursioni organizzate, ci siamo mossi in maniera autonoma per andare a vedere altre attrazioni imperdibili di Dubai. Primo tra tutti, merita quanto meno di essere visto dall’esterno l’Hotel Atlantis, noto come The Palm. Chiamarlo hotel è riduttivo, è un vero e proprio mondo a sé stante, con tanto di negozi di lusso, spa, attrazioni per famiglie, ristoranti, acquari e parchi divertimento. Uno dei luoghi più iconici di Dubai. Sicuramente merita di essere vissuto anche nelle sue attrazioni, ma noi ci siamo limitati a vederlo dall’esterno. Sorge sull’isola artificiale di Palm-Jumeirah e lo si raggiunge con la monorotaia Dubai Monorail.

Souk Madinat Jumeirah e Burj Al Arab

Dopo aver trascorso qualche ora in spiaggia a Kite Beach, la spiaggia pubblica di Dubai, abbiamo deciso di fare un salto al Souk Medinat Jumeirah, un centro commerciale che riproduce un vecchio mercato arabo nel quartiere di Medinat Jumeirah. Abbiamo girato tra negozi, ammirato tessuti, odorato spezie e profumi, il bello di stare in questo luogo è sentirsi trasportati in una fiaba da mille e una notte. Da qui potrete ammirare il Burj-al-Arab, il famoso hotel a forma di vela, anche questo uno dei simboli indiscussi di Dubai e uno degli alberghi più lussuosi al mondo.

Mall of Emirates

Non potevamo perderci una visita al Mall of Emirates, uno dei centri commerciali più importanti della città. Anche qui parlare di centro commerciale non rende adeguatamente l’idea, ci si passa delle ore senza neanche accorgersene. La particolarità di questo centro commerciale è lo Ski Dubai, l’unico parco divertimento a tema neve in tutto il Medio Oriente con tanto di impianti di risalita e pinguini!

 

Per concludere, Dubai ci è piaciuta moltissimo perché è davvero unica nel suo genere. È una città che vale decisamente la pena di visitare in un viaggio con bambini, anzi, è un luogo così incredibile e sorprendente che non può mancare nella to do list di una famiglia viaggiatrice.

Se avete trovato utile questo articolo condividetelo con chi sta pensando di fare un viaggio a Dubai con bambini e seguiteci sui social per altre destinazioni a misura di famiglie.

Per scoprire un’altra giornata del nostro viaggio negli Emirati, nel prossimo articolo vi portiamo ad Abu Dhabi: Abu Dhabi con bambini: cosa fare in un giorno.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights