Home » Lago di Bohinj, meta perfetta in Slovenia con bambini

Lago di Bohinj, meta perfetta in Slovenia con bambini

di Federica

La Slovenia è una meta perfetta per viaggiare con bambini grazie alla sua natura e ai suoi paesaggi incontaminati, alle distanze brevi per percorrere il paese, alle sue numerose terme e ai suoi scenari fiabeschi che incantano grandi e piccini. Noi siamo stati due volte in Slovenia con bambini ed entrambe le volte abbiamo scelto la zona del Lago di Bohinj per due brevi soggiorni. In questo articolo vi porto con noi a scoprire il Lago di Bohinj e cosa fare in Slovenia nei dintorni.

Lago di Bohinj, come arrivare

Il Lago di Bohinj è il lago più grande della Slovenia, anche se meno noto rispetto al famosissimo Lago di Bled. Si trova all’estremità nord occidentale del paese, all’interno del Parco Nazionale del Triglav, nelle Alpi Giulie slovene. Per viaggiare in Slovenia in auto è necessario acquistare la vignetta, un bollino da apporre sul cruscotto dell’auto e che ha validità diverse. Si può comprare la vignetta sia presso gli autogrill italiani in prossimità del confine, sia direttamente in Slovenia presso caselli autostradali o bar. Il costo della vignetta ha una validità variabile, il minimo acquistabile è con validità di sette giorni per un costo di 15 euro. Per qualsiasi informazione aggiuntiva o approfondimento in merito alla vignetta autostradale slovena vi rimando al sito per viaggiare in Slovenia.

Il Lago di Bohinj dista circa 30 minuti di auto dal lago di Bled e lo si raggiunge percorrendo la strada 209 fino a Ribčev Laz, il villaggio alle porte del lago di Bohinj.

Lago di Bohinj, cosa fare e cosa vedere 

Il Lago di Bohinj permette di svolgere numerose attività all’aria aperta, ideali per una vacanza in Slovenia con bambini. Potrete dedicarvi alla pesca, al kayak, all’escursionismo o semplici passeggiate. Il lago è immerso nel verde e circondato dalle montagne, offre quindi un contesto ideale per trekking e passeggiate. Sul lago potrete ammirare la chiesa di San Giovanni, per raggiungerla si attraversa un ponticello in pietra, il ponte di Ribčev Laz. Inoltre, è possibile noleggiare le bici per fare il giro del lago (vengono messi a disposizione anche i seggiolini per i bambini). Per ulteriori informazioni su attività ed eventi vi consiglio di consultare il sito ufficiale www.bohinj.si.

Lago di Bohinj, dove dormire 

Per i nostri week-end nei pressi del Lago di Bohinj abbiamo scelto di soggiornare presso il Bohinj Eco Hotel, situato in località Bohinjska Bistrika, a circa dieci minuti di auto dal lago stesso. Se state cercando una soluzione dove dormire in Slovenia con bambini, questo hotel è quello che fa per voi. Un bellissimo family hotel immerso in una location tranquilla e naturale, questo albergo offre camere molto confortevoli, un bellissimo panorama sulle montagne circostanti, e un ambiente ideale per le famiglie con bambini grazie al suo bellissimo acquapark coperto. La cosa bella di questa struttura è che dalle camere è possibile accedere direttamente alle piscine, senza uscire all’esterno. L’Acquapark Bohinj offre una piscina molto grande ma anche una piscina per i bimbi più piccoli, riscaldata e attrezzata con diversi giochi. Se siete con bambini molto piccoli, la piscina è accessibile anche con passeggini. L’acquapark è completamente accessibile ed è perfetto per tutta la famiglia (la seconda volta noi ci abbiamo portato anche i nonni!). Nel soggiorno è solitamente incluso anche l’accesso alla sauna, che però per i bimbi è accessibile dai 14 anni.

Lago di Bohinj

Un altro elemento degno di nota del Bohinj Eco Hotel è la colazione, molto ricca e per tutti i gusti. La cena, invece, viene solitamente proposta a buffet e se scegliete la formula solo pernottamento a colazione, potete comunque prenotarvi per il buffet pagandolo ovviamente a parte (all’epoca del nostro viaggio 16€ / persona, bevande escluse).

Se, invece, volete uscire dall’albergo, in paese vi segnalo un’ottima trattoria tipica che a noi è piaciuta molto. Si chiama Štrudl, dove si mangiano ottimi piatti locali e si respira un’atmosfera molto conviviale. Nello spazio esterno ci sono anche dei giochi per i bimbi.

Vi segnalo che nei pressi dell’albergo vi è un supermercato, dei ristorantini e alle spalle della struttura un sentiero per camminate tranquille nel verde, con vista sulla chiesa del paese.

Slovenia con bambini, quando andare

Per una vacanza in Slovenia con bambini ogni periodo dell’anno può essere ideale, dipende da quello che cercate. Se volete andare in estate troverete sicuramente condizioni più favorevoli per escursioni in natura, ma probabilmente anche più folla. L’inverno è anche un mese perfetto per viaggiare in Slovenia grazie alle sue numerose terme e impianti sciistici. Noi siamo stati al Lago di Bohinj in due periodi differenti, la prima volta ad aprile, la seconda a fine settembre. In entrambi i periodi abbiamo trovato un po’ di cielo grigio e pioggia, ma se questo non vi sconvolge, vi consiglio di considerare la primavera e fine estate per un viaggio in Slovenia, e in particolare al Lago di Bohinj. Non dimenticate che la zona del lago di Bohinj è caratterizzata da montagne, quindi è necessario venire con abbigliamento adatto anche in estate (pile, giacche a vento, e scarpe comode).

Slovenia, cosa vedere in tre giorni

Se state pensando di trascorrere una mini-vacanza in Slovenia con bambini in una tre giorni, dopo aver visto il lago di Bohinj ed esservi rilassati presso il Bohinj Eco Hotel, un passaggio al più celebre (ma non per questo più bello) Lago di Bled è d’obbligo. Tra le cose da vedere in Slovenia in tre giorni, il Lago di Bled non può mancare. Si trova a circa 30 minuti di strada dal Bohinj Eco Hotel ed è un luogo pieno di magia e dall’atmosfera fiabesca. Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere il lago sia durante una bellissima giornata di sole che in una giornata uggiosa, ma devo dire che anche con il grigio il Lago di Bled regala sempre un’atmosfera malinconica e allo stesso tempo affascinante.

Consiglio per visitare il Lago di Bled: se venite in concomitanza di ponti o festività, preparativi a non trovare parcheggio in centro nei pressi del lago. Il lago di Bled è molto preso d’assalto, il centro città è abbastanza piccolo e si riempie velocemente, e i pochi parcheggi presenti in centro si riempiono subito oppure sono molto cari. Per mangiare in centro a Bled vi consiglio l’osteria Peglez’n, con ottima cucina locale e prezzi abbastanza onesti.

Slovenia con bambini

Lago di Bled, cosa fare con bambini 

Il Lago di Bled offre numerose attività da svolgere in famiglia, tra cui noleggiare una barca a remi (la tipica pletna) oppure fare il giro del lago fino all’isolotto che si trova al centro del lago stesso. Noi purtroppo non lo abbiamo fatto, per mancanza di tempo la prima volta, e la secondo volta perché c’era parecchia foschia.

Slovenia con bambini

In alternativa alla barca, vi è la possibilità di fare una piacevole passeggiata intorno al lago, sul percorso battuto e fattibile anche con passeggini. Da non perdere è una visita al Castello di Bled, il castello più antico della Slovenia che sovrasta il lago. Dalla sommità del castello si gode di una vista pazzesca sul lago e sulla cittadina e ci si può calare in un tipico contesto medievale.

Consiglio per chi visita il castello di Bled con bambini piccoli: l’accesso al castello è fattibile con passeggini, tuttavia alcuni tratti sono notevolmente in salita (e poi in discesa), e se capitate in una giornata di pioggia la salita al castello diventa abbastanza scivolosa. Vi consiglio di portare con voi marsupio o fascia.

Slovenia con bambini

La Slovenia è stata per noi una piacevolissima scoperta. Il lago di Bohinj e il lago di Bled sono due luoghi che ci hanno affascinato, e dato la possibilità di vivere attività in natura in pieno relax. In particolare, il Lago di Bohinj è perfetto per una vacanza in Slovenia con bambini di tutte le età.

Ci seguite già su Instagram? Lì trovate tanti consigli e idee di viaggi con bambini in Europa e nel mondo!

Articoli di viaggi con bambini che potrebbero interessarvi:

Danimarca con bambini: Legohouse, il paradiso dei mattoncini

Cosa vedere in Danimarca in 7 giorni: itinerario nello Jutland

Kos con bambini: le spiagge più belle 

Cosa fare a Kos: 3 attività a misura di bambini 

Miami con neonato: cosa vedere in tre giorni 

Austria con bambini: week-end in Carinzia

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights