Home » Lanzarote con neonati: informazioni utili per organizzare il viaggio

Lanzarote con neonati: informazioni utili per organizzare il viaggio

di Federica

Lanzarote è stato il nostro primo viaggio in tre, quello che prima della partenza ha riassunto un concentrato di ansie perché, si sa, il primo viaggio con i figli porta con sé una gran bella novità, anche se si è abituati a viaggiare.

L’isola canaria è una meta perfetta per un viaggio con bambini e neonati, e l’organizzazione è molto facile. In questo articolo trovare consigli e informazioni utili per programmare il vostro itinerario a Lanzarote con bambini e vivere il vostro viaggio in tutta serenità.

Lanzarote Canarie

Quando andare a Lanzarote 

Lanzarote è l’isola più orientale delle Canarie, e trovandosi di fronte alle coste del Marocco gode di un clima ideale per un viaggio con bambini tutto l’anno. Se avete intenzione di andare alla scoperta di quest’isola, ogni stagione può essere favorevole, ma si possono fare delle considerazioni per rendere il viaggio più mirato. Il clima di Lanzarote è caratterizzato da estati calde e inverni miti. L’estate è un periodo molto affollato, infatti è la stagione di vacanze per i locali, oltre che per i visitatori dall’estero. Le stagioni intermedie, primavera ed autunno, sono un ottimo periodo. Le temperature non sono eccessivamente calde come l’estate, ma lo sono di più rispetto all’inverno. L’inverno è, per diversi motivi, la stagione ideale da prendere in considerazione per un viaggio a Lanzarote con bambini. A sole quattro ore di volo dall’Italia potrete prendere una boccata di sole caldo e ricarica di vitamina D per i vostri bimbi. Noi ci siamo stati a dicembre, le temperature sono come una calda primavera (di giorno giravamo in manica corta, di sera con giacchino). Se pensate però di fare il bagno come se foste alle Maldive, questo certamente no (a meno che non siate davvero temerari!). L’oceano Atlantico non è l’Oceano Indiano e credo che ci voglia una buona dose di coraggio per tuffarsi a dicembre. Non ricordo di aver visto quasi nessuno fare il bagno. L’acqua dell’oceano è molto fredda, e lo è anche quella di una piscina se non viene riscaldata. Si può dire che andare a Lanzarote durante l’inverno è un buon compromesso per ridurre i costi del viaggio (non è alta stagione), trovare un clima caldo senza andare dall’altra parte del mondo e scoprire un’isola molto affascinante che ha molto da offrire oltre al mare. Si viene a Lanzarote per esplorare l’isola, non solo per fare vita da mare.

Quanto tempo dedicare a Lanzarote 

L’isola di per sé non è molto grande, e la si gira facilmente. Il consiglio è sicuramente quello di prevedere un viaggio itinerante per esplorare la ricchezza dei paesaggi, per cui secondo noi la durata minima ideale è almeno una settimana. Si potrebbe dedicare anche meno tempo, ma rischiereste di stare sempre in giro e con i piccoli al seguito non lo consiglio. Per il suo elevato valore ambientale, l’Unesco ha definito Lanzarote Riserva della Biosfera, quindi è un’isola che merita il suo giusto tempo per essere conosciuta soprattutto se si tratta del primo viaggio.

Come arrivare e muoversi sull’isola 

Noi siamo arrivati a Lanzarote con volo diretto da Venezia con Easyjet, ma vi sono collegamenti diretti anche da altre città italiane. In alternativa, si può volare su un’altra isola delle Canarie e spostarsi poi in traghetto. Con bambini molto piccoli, la comodità di viaggiare con volo diretto però non ha prezzo. Una volta giunti sull’isola, il modo migliore per esplorarla è quello di noleggiare una macchina direttamente in aeroporto ad Arrecife.

L’isola è molto richiesta dal turismo in particolare nord-europeo (inglese e tedesco), e soprattutto le zone più turistiche sono attrezzate di tutto. La costa orientale, quella rivolta verso l’Africa, presenta il maggior numero di strutture e servizi ed è di solito consigliata per alloggiare. Vicina, con un costo della vita inferiore rispetto all’Italia, clima mite durante il nostro inverno, organizzare un viaggio a Lanzarote è molto facile. Basta avere un alloggio, una macchina e partire. Vi consiglio di scaricare l’app Cact Lanzarote per avere tutte le informazioni utili a portata di click.

Dove alloggiare a Lanzarote con bambini

Scegliere la zona migliore per dormire a Lanzarote è importante per vivere al meglio il vostro soggiorno. Le cose da vedere non mancano, quindi è importante scegliere un punto abbastanza centrale rispetto alle principali attrazioni per non passare tutto il tempo in auto. Come accennato sopra, la costa est presenta la maggiore concentrazione di servizi per i visitatori. Noi abbiamo alloggiato a Puerto del Carmen, che gode di una posizione strategica sull’isola, presenta ogni comodità, è una località animata ma non troppo caotica ed è perfetta per famiglie con bambini. Ovviamente è una zona molto turistica, quindi per vedere qualcosa di caratteristico bisogna spostarsi al di fuori, ma è un’ottima base logistica per spostarsi sull’isola.

Come tipo di alloggio abbiamo preferito un appartamento dotato di cucina così da poter essere più autonomi. Abbiamo soggiornato presso Guinate Club Apartamentos , comodamente raggiungibile a piedi dal centro di Puerto del Carmen, ma essendo in una via più interna rispetto alla via centrale del paese, la zona è molto tranquilla e si trova facilmente parcheggio.

Playa Blanca Lanzarote Canarie

Lanzarote con neonati: cosa mettere in valigia

Lanzarote è una meta in cui troverete tutto l’occorrente per viaggiare serenamente con bambini piccoli senza dovervi portare metà casa in valigia. Essendo una meta molto facile, la consiglio vivamente se state pensando ad un primo viaggio con i vostri piccolini. Girando mi sono resa conto che supermercati e farmacie sono forniti di tutto l’occorrente, dal latte in polvere a pappe in gran quantità. Tuttavia, se c’è una cosa che abbiamo imparato in una settimana di viaggio a Lanzarote è che il vento è sempre molto forte. Se viaggiate con neonati, vi consiglio di avere con voi un telo copri-passeggino per ripararli dal vento (vanno bene anche asciugamani o pashmine!) e cappellini con paraorecchie per i bimbi. Noi ce li siamo procurati lì perché non ci aspettavamo un vento così fastidioso, soprattutto per nostro figlio.

Per il periodo di dicembre è consigliato abbigliamento leggero per il giorno (maniche corte vanno benissimo), felpa per la sera (meglio se con cappuccio), pashmina, e giacca antivento (e per i capelli lungo un elastico!). Scarpe da ginnastica vanno bene, ma se volete fare escursioni più impegnative, meglio essere attrezzati con scarpe da trekking.

Immancabili per tutta la famiglia occhiali da sole, crema solare e, per i più piccoli, maglia anti-UV (anche se non fate necessariamente solo mare).

Ultimo consiglio: quando noleggiate l’auto e il seggiolino per i piccoli (soprattutto se molto piccoli), non dimenticate il vostro copriseggiolino così da poterli far viaggiare in maniera più pulita!

Lanzarote con bambini: dove mangiare

Il nostro viaggio risale a dicembre 2018, ma vi lascio comunque i nostri consigli su dove mangiare sull’isola.

Cantina, Teguise

In centro a Teguise, vi troverete a mangiare nel cortile di una tipica casa coloniale. Abbiamo trovato uno staff molto cordiale e un servizio efficiente.

Barbacoa Grill Don Rafael, Puerto del Carmen

Locale molto grande, un po’ dispersivo e che, nonostante il nome dalle sembianze autentiche, è decisamente commerciale. Ciò nonostante, abbiamo mangiato più di una volta qui, abbastanza bene e con prezzi onesti. Ricordo degno di nota: qui Diego ha ricevuto la sua prima dedica con una ninna nanna “spagnoleggiante” suonata dal vivo a suon di chitarra.

Toro Grill Asador, Puerto del Carmen

Si trova in posizione periferica e bisogna raggiungerlo in macchina. Questo è stato il locale che abbiamo preferito a Lanzarote in termini di qualità del cibo. Più ricercato e raffinato, offre ottime specialità a prezzi più alti rispetto alla media ma qualitativamente superiore, quindi li vale tutti. Qui la specialità indiscussa è la carne, da accompagnare ad un’ottima varietà di vini locali.

Meson la Taberna, Playa Blanca

Il locale, molto rustico e “casereccio”, a noi è piaciuto proprio per il suo aspetto tipico. La cosa bella qui è che i suoi tavoli si affacciano direttamente sul porto di Marina Rubicon, quindi si gode di una vista molto piacevole.

Canarie Lanzarote

Lanzarote è una meta molto interessante perché permette di coniugare arte, natura, paesaggi mozzafiato e spiagge bellissime. Se quest’isola vi ha incuriosito, non perdete il prossimo articolo in cui vi parlo del nostro itinerario di una settimana a Lanzarote con neonato, con tutto quello che non bisogna assolutamente perdere.

Se vi è piaciuto questo articolo, condividetelo pure e lasciateci un commento sotto, ci fa molto piacere leggervi!

Potete seguire le nostre avventure di viaggio anche sui nostri social!

 

Altri articoli che potrebbero interessarti

3 comments

Lanzarote con neonato: il nostro itinerario di una settimana - Viaggiatorisicresce 3 Aprile 2022 - 10:32

[…] scritto qui, Puerto del Carmen è una delle località più turistiche dell’isola. Di caratteristico da […]

Rispondi
Claudio 14 Dicembre 2023 - 16:58

Ciao! A gennaio faremo il nostro primo viaggio in tre proprio a Lanzarote con la nostra bimba che avrà quasi 5 mesi.

Per ripararla dal vento pensavamo a quei teli copri fasce (considerando che già la fascia con il cappuccio copre abbastanza), può andare bene?

Un altro cruccio che abbiamo é il volo..come primo volo 4 ore non sono poche, e considerando che con Easyjet la dovremo tenere 4 e passa ore in braccio e non sdraiata (perché sui voli non a lunga tratta non é possibile chiedere il lettino) non é un problema per la schiena?
Voi come avete fatto sui voli?

Grazie mille!

Rispondi
Federica 15 Dicembre 2023 - 2:27

Ciao Claudio, sì consiglio di portare dei teli o anche semplicemente dei foulard o similare per riparare il passeggino dal vento. Per quanto riguarda il volo non c’è nessun problema per 4 ore, nostro figlio aveva 4 mesi quando siamo andati ed è stato ovviamente in braccio (anche noi easy jet). Buon primo viaggio in tre!

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights