Home » Londra con bambini: cosa fare in 3 giorni (anche gratis)

Londra con bambini: cosa fare in 3 giorni (anche gratis)

di Federica

Vivere Londra con i bambini è pazzesco! Nella capitale britannica ci sono tantissime attrazioni e attività interessanti per i bimbi di tutte le età ed è per questo una meta ideale da vivere per un viaggio in famiglia. Certo, non basterebbero mesi per fare tutto quello che Londra offre da vivere con i bambini, ma anche in poco tempo si riesce ad avere un ottimo assaggio dell’atmosfera magnetica e multiculturale di questa città.

Se state pensando ad un breve viaggio a Londra con bambini, allora mettetevi comodi e dedicatevi alla lettura di questo articolo in cui vi parlo di cosa fare a Londra in 3 giorni con i bambini. Perché Londra è una città davvero tutta da scoprire, e sorprende sempre!

Sebbene sia enorme e le cose da fare siano tante, vi consiglio da un lato di avere una buona organizzazione, ma dall’altra anche di ritagliarvi dei tempi più liberi per vivere a pieno lo spirito di Londra.

Consiglio: scarpe comode per tutta la famiglia perché da camminare ce n’è!

Londra con i bambini: giorno 1 National History Museum

Siamo arrivati a Gatwick all’ora di pranzo, giusto il tempo di recuperare il passeggino, controllo passaporti scorrevole, e ci siamo diretti in stazione per prendere il treno che da Gatwick ci ha portati a Victoria Station in soli 35 minuti. Per tutte le informazioni utili al vostro viaggio a Londra con i bambini vi rimando a questo articolo: Londra con bambini, informazioni utili al viaggio.

Da Victoria Station abbiamo preso la metro verso l’hotel per fare il check- in e lasciare i bagagli. Per scoprire dove dormire a Londra con bambini, anche in questo caso l’articolo utile è: Londra con bambini, informazioni utili. 

Dopo una piccola pausa, ci siamo diretti verso la prima tappa del nostro viaggio. Il Museo di storia naturale (National History Museum) è una delle esperienze assolutamente da non perdere durante un viaggio a Londra con bambini. Si trova a pochi passi a piedi dalla metro di South Kensington e, oltre ad essere molto bello, è anche gratuito nelle sue esposizioni permanenti. Basta prenotare in anticipo l’accesso qui. A pagamento sono invece le esposizioni temporanee. La struttura è molto bella anche dal punto di vista architettonico, si tratta di una maestosa costruzione in pieno stile gotico, e già solo per quello vale la pena venirci.

Cosa vedere a Londra con i bambini

Il Museo è diviso in quattro aree tematiche (zona blu, verde, rossa e arancione). Noi ci siamo concentrati solo sull’area a tema dinosauri al pian terreno, visto che il nostro 3enne ne è appassionato.

Cosa fare a Londra con i bambini

Per vedere quest’area mettete in conto un’oretta di tempo. Il museo è aperto ogni giorno fino alle ore 17.50, l’ultimo ingresso consentito è alle ore 17.00. All’interno vi sono anche due cafè per fare una pausa, il tutto ovviamente accessibile con passeggini.

Londra con i bambini

Londra con i bambini: giorno 2 

Covent Garden, Trafalgar Square e Westminster 

Il nostro secondo giorno a Londra è stato scandito dal 1. compleanno della nostra piccola viaggiatrice! Prima tappa: Covent Garden. Siamo partiti da Victoria Station salendo a bordo del tipico bus a due piani, il double deck red bus cittadino, con cui si viaggia con lo stesso meccanismo della metro (una corsa = 1 sterlina, con pagamento contactless a bordo). Se siete a Londra con i bambini non potete perdere un giro sul bus rosso a due piani, i bambini lo ameranno. Da Victoria si prende il bus nr.11 in direzione Liverpool Street, passando per Westminster e Trafalgar Square, due simboli iconici della capitale britannica. Covent Garden è molto elegante, vissuta dalla gente del posto. Qui si passeggia tra le sue bancarelle di fiori colorati, localini e negozietti. All’interno del mercato coperto in stile neoclassico troverete panetterie francesi, il Benjamin Pollock’s Toyshop, un bellissimo negozio di giocattoli in legno, caffè e tavolini con gente che si gode l’atmosfera rilassata e la musica degli artisti di strada. Per pranzo ci siamo fermati al locale francese “Chez Antoinette“, molto carino, ma devo dire che per i bimbi offre poca scelta nel menù, principalmente brunch, infatti noi abbiamo mangiato qualcosa di veloce, volevamo più che altro mangiare la torta per spegnere la candelina del 1. compleanno di Sofia.

Cosa vedere a Londra con i bambini

Dopo Covent Garden ci siamo diretti a piedi verso Westminster per fare la classica foto di rito sotto il Big Ben. La zona sotto il Big Ben è molto trafficata e di passaggio, se cercate qui servizi o locali a misura di bimbi, difficilmente ne troverete ad hoc (io dovevo cambiare Sofia, non ho trovato bagni pubblici, e mi sono dovuta imbucare in un locale vicino Trafalgar Square).

Cosa fare in 3 giorni a Londra con i bambini

Tower Bridge: imperdibile tappa a Londra con i bambini

Dopo Westminster, la nostra tappa successiva è stata il Tower Bridge. Vi consiglio di prenotare la visita in anticipo sul sito ufficiale. Il Tower Bridge è sicuramente uno dei simboli indiscussi della capitale britannica, e con il suo ponte levatoio uno dei più iconici al mondo. Se vi state chiedendo cosa vedere in 3 giorni a Londra con i bambini, ecco, questa è proprio una delle cose da non perdere. La visita all’interno del Tower Bridge è gratuita per i bimbi di età 0-5 anni, per gli adulti costa 11.40 sterline. Senza dubbio, è un’esperienza da non perdere con i bimbi: dopo la parte iniziale all’ingresso, con l’ascensore si accede al camminatoio di vetro dove potrete osservare auto, bus e imbarcazioni passare sotto i vostri piedi sul Tamigi.

Londra Tower Bridge

Devo ammettere che fa un certo che guardare in basso. La nostra piccolina di 1 anno si è divertita molto perché non ne ha avuto percezione, ma nostro figlio grande non era proprio a suo agio (e neanche io!), nonostante le numerose barche da guardare (che sono la sua passione).

Londra con i bambini

Da questa altezza si gode inoltre di un panorama meraviglioso su Londra. Fa parte del biglietto acquistato anche la visita alle engine rooms, ovvero le stanze degli ingranaggi che aprono il ponte. Per vederli bisogna uscire alla torre, e camminare qualche metro all’esterno. Per i bimbi è molto interessante guardare i meccanismi di apertura, pensate che il ponte è stato progettato per aprirsi completamente in soli 60 secondi! All’uscita ci si trova nello shop del Tower Bridge dove potrete acquistare qualche ricordino per casa e poi potrete fare due passi in questa zona che è una bellissima area pedonale con locali in riva al Tamigi.

L’esperienza al Tower Bridge non è completa se non lo si guarda mentre si apre. Vi sono giorni e orari prestabiliti per la sua apertura, vi consiglio quindi di pianificare il vostro giro qui nel giorno in cui è prevista anche la sua apertura (a cui si assiste gratuitamente). A questo link potete consultare date e orari. Anche questa è sicuramente una cosa imperdibile da vedere a Londra con i bambini, anche piccoli.

Londra con i bambini

Cosa vedere a Londra con i bambini

Londra con i bambini: giorno 3 

St. James Park 

Siamo partiti di buon’ora per portare i nostri bimbi un po’ nel verde, dato che il giorno prima avevamo girato parecchio in metro. Londra è una città a misura di bambini anche per i suoi numerosi parchi, che vanno sicuramente visti. E St. James Park è uno di quelli che vale la pena vedere a Londra con i bambini. Si trova a pochi passi dall’omonima stazione metro e non è neanche lontano da Buckingam Palace. Tanto verde e playground sono un toccasana per i bambini quando si viaggia nelle grandi città.

Buckingam Palace e cambio della guardia

Un’altra cosa da fare a Londra con i bambini, è venire a vedere Buckingam Palace e il suo cambio della guardia. Si trova a pochi minuti a piedi da St. James Park e per raggiungerlo potete considerare queste tre stazioni metro: St. James Park, Green Park oppure Victoria Station. Il cambio della guardia è una delle immagini più iconiche di Londra, molto british, a noi (adulti) è piaciuta molto. Per bambini dell’età di circa 3 anni, tuttavia, potrebbe risultare noiosa vista l’attesa e la folla nella quale non ci si può neanche muovere (se siete abbastanza avanti). Nei mesi di giugno, luglio e agosto il cambio della guardia ha luogo ogni giorno alle ore 11, negli altri mesi solitamente nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica sempre alle 11. Vi consiglio di dare un occhio qui per eventuali aggiornamenti o modifiche. Se ci tenete a vederlo, è meglio arrivare con un po’ di anticipo, alle 10.30 era già pieno.

Buckingam Palace

Hide Park

Dal momento che questa giornata è stata dedicata a ritmi meno serrati, siamo andati anche ad Hide Park, che si presta benissimo ad essere inserire in un itinerario di 3 giorni a Londra con i bambini. Il parco è immenso, vi è un bellissimo giardino di rose, un lago balneabile con barche e sdraio. La cosa più interessante per i bambini è sicuramente il Diana Memorial Playground, con la nave dei pirati di sabbia. Noi eravamo già stanchi del giro all’interno del parco e non ci siamo andati, ma se volete venire direttamente qui, la stazione metro più vicina è Queensway (se scendete alla fermata di Hide Park Corner vi troverete, invece, da tutt’altra parte). Oltre al Diana Memorial Playground, vi sono altri playground più piccoli all’interno del parco.

South Bank, barche sul Tamigi per i bambini

Se vi state chiedendo cosa vedere a Londra in 3 giorni con i bambini, io vi consiglio assolutamente di fare un giro a South Bank. Da Westminster ci si arriva a piedi, se vi va di camminare, oppure in metro passando sotto il Tamigi (che è una bella cosa da raccontare ad un bimbo di 3 anni). South Bank è viva, vi sono street food, bancarelle, artisti di strada, giostre e musica, e i bimbi potranno guardare tante barche attraversare il Tamigi. In questa zona si trova il London Eye, la ruota panoramica di Londra, e potrete godere di una vista pazzesca sul Big Ben.

Cosa fare in 3 giorni a Londra con bambini

Segnalo, inoltre, che qui c’è il Sea Life London Acquarium, che noi non abbiamo visitato per mancanza di tempo, ma che ci riserviamo di visitare in un prossimo viaggio.

Londra con bambini: la colorata Notting Hill e rientro in Italia

Siamo giunti al termine del nostro viaggio a Londra con i bambini. Prima di ripartire verso l’aeroporto di Stansted, dopo il check out abbiamo fatto un giro veloce nella colorata Notting Hill, data la vicinanza al nostro alloggio. Da amante del celebre film omonimo, secondo me Notting Hill va inserita tra le cose da vedere a Londra con i bambini. Sebbene sia stato molto veloce, l’abbiamo apprezzato perché siamo arrivati presto la mattina, quando i negozi erano ancora chiusi e non c’era nessuno in giro. A Notting Hill passeggiate tra le sue case colorate e nel mercato dell’antiquariato di Portobello Road. Noi ne abbiamo approfittato per acquistare dei giochi molto belli a prezzi bassissimi (e non potevamo non comprare quel mappamondo con l’aereo che vedete sotto :).

Portobello Road Notting Hill Londra

Finito il giro a Notting Hill siamo ripartiti in direzione Stansted per il volo di ritorno. Per informazioni logistiche e per i saperne di più sui collegamenti tra Londra e aeroporti, vi rimando a questo articolo: Londra con bambini, informazioni utili al viaggio

Il nostro viaggio nella capitale britannica finisce qui, ma è soltanto un arrivederci. Londra è una meta ideale per un viaggio con i bambini e per tutta la famiglia, offre un’infinità di cose da fare per ogni età ed è sicuramente una città che non finisce mai di stupire.

Se avete trovato utile questo articolo condividetelo pure con chi desidera fare un viaggio a Londra con i bambini, e lasciateci un commento, ci fa piacere leggervi!

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights