Home » Seychelles con bambini: dove andare, cosa fare, dove dormire

Seychelles con bambini: dove andare, cosa fare, dove dormire

di Federica

Sognate un viaggio in una destinazione tropicale con bambini piccoli ma non sapete quale scegliere? Vorreste camminare su bianche spiagge di sabbia finissima e nuotare  in un mare dai colori mozzafiato, ma credete che destinazioni tropicali non siano adatte per bambini piccoli? Oggi vi parlo delle Seychelles, una meta che abbiamo visitato qualche anno fa con nostro figlio di 15 mesi e che si è rivelata una destinazione perfetta con bambini piccoli, perché offre tutto ciò che si può desiderare da un viaggio “tropicale” in sicurezza per i più piccoli. Se pensate quindi che le Seychelles siano solo una destinazione per luna di miele o resort di lusso, vi sbagliate. Parola nostra che alle Seychelles ci siamo andati con nostro figlio di 15 mesi ma vi garantisco che, dopo esserci stati, ci saremmo andati anche con un bambino più piccolo.

In questo articolo andiamo a scoprire le Seychelles con bambini dove andare, cosa vedere, dove dormire e altri consigli pratici per organizzare un viaggio alle Seychelles fai da te con bambini. Sì, perché le Seychelles sono perfette per le famiglie che vogliono godersi il mare e le spiagge di questo arcipelago, scoprire una natura rigogliosa e conoscere la cultura ospitale di questo paese. Pronti a partire con noi?

Seychelles con bambini dove andare

Seychelles con bambini, dove andare

Le Seychelles sono un’arcipelago di 115 isole situate nel bel mezzo dell’Oceano indiano, caratterizzate da una natura rigogliosa e paesaggi mozzafiato. L’isola più grande è Mahè, che è anche sede della sua capitale e dell’aeroporto internazionale. Non tutte le isole sono abitate e alcune sono molto piccole, quindi prima di partire occorre capire dove andare alle Seychelles con bambini piccoli e quale itinerario scegliere per il vostro viaggio. Partendo dal nostro itinerario, ecco dove andare alle Seychelles con bambini, in un itinerario di 15 giorni girando le tre isole principali dell’arcipelago, Praslin, La Digue e Mahé.

Praslin

Dopo essere arrivati alle Seychelles con il nostro volo dall’Italia, ci siamo diretti subito a Praslin per la prima tappa del nostro viaggio alle Seychelles con bambini. Praslin si può raggiungere via mare o via aereo da Mahè, ed è la seconda isola in ordine di grandezza. Qui si trovano alcune delle spiagge più belle dell’intero arcipelago, tra cui Anse Volbert, Anse Lazio e Anse Georgette. A Praslin vale la pena visitare anche la Valle de Mai, riserva naturale protetta dove osservare le foreste di palme originali delle Seychelles e il famoso Coco de Mer, la palma con la più grande noce del mondo, dichiarata patrimonio Unesco. Durante un soggiorno a Praslin, una visita imperdibile è l’escursione a Curieuse Island, habitat naturale delle tartarughe giganti che qui vivono in assoluta libertà. Vi consiglio anche di fare un’escursione all’isola di St. Pierre per nuotare in un mare dai colori strabilianti. Per approfondire cosa fare sull’isola di Praslin vi lascio questo articolo di approfondimento: Seychelles con bambini, 5 giorni a Praslin.

Seychelles con bambini dove andare

La Digue

La seconda tappa del nostro viaggio alle Seychelles con bambini è stata La Digue. Probabilmente vi capiterà di leggere che La Digue è così piccola che la si può visitare con un’escursione in giornata da Praslin, ma vi prego, non fate questo errore e dedicatele il tempo che merita. Come descrivere La Digue? Piccola, a tal punto che qui non ci sono auto, e soprattutto selvaggia, autentica e un po’ ferma nel tempo, La Digue – posso dirlo ad alta voce – è stata la tappa più bella del nostro viaggio. La definirei l’essenza di un viaggio alle Seychelles, per immergersi in una dimensione a cui noi non siamo abituati, che vale un tempo lento. Noi siamo stati a La Digue cinque giorni e per noi è stata la durata ideale per vivere questo paradiso naturale con il ritmo lento che si merita. Visitare La Digue richiede tempo; non solo per vedere le sue spiagge mozzafiato, ma soprattutto per apprezzarne lo stile di vita. La Digue è così piccola che si gira tutta in bici, non ci sono auto e l’illuminazione è così scarsa che al calare del sole vi ritroverete immersi nel buio tropicale.

La Digue è il luogo perfetto per staccare dalla frenesia. Ve li immaginate cinque giorni senza auto, a pedalare tra vegetazione tropicale al buio della sera, spiagge incredibili e mare da sogno? Se vi state chiedendo cosa fare a La Digue in cinque giorni, vi consiglio come prima cosa di noleggiare le bici. A La Digue si trova una delle spiagge definite tra le più belle del mondo, Anse Source d’Argent, con i suoi imponenti massi granitici e i colori mozzafiato dell’Oceano. La spiaggia si trova all’interno dell’Union State Park, un parco caratterizzato da palme altissime e massi granitici, dove si può osservare uno spaccato di vita locale. A La Digue si possono visitare anche spiagge meno battute, ma non per questo meno scenografiche, come Anse Banane, Anse Patates e Anse Fournis. Vale la pena citare anche le note spiagge di Grande Anse, Petite Anse e Anse Marron, quest’ultima notoriamente molto scenografica, ma tutte e tre sono sconsigliate con bambini piccoli!

Per scoprire meglio l’isola di La Digue questo è articolo che fa per voi: La Digue Seychelles, cosa vedere e cosa fare.

Seychelles con bambini

Mahè  

La terza e ultima tappa del nostro viaggio è stata Mahè. Chi è alle prese di capire dove andare alle Seychelles con bambini, potrebbe fare l’errore di saltare Mahé perché pensa che sia da meno rispetto alle altre due isole maggiori dell’arcipelago. In effetti, Mahè viene spesso sottovalutata e vista solo come isola di transito per l’aeroporto internazionale. Sebbene sia più caotica rispetto a Praslin e La Digue, Mahé merita sicuramente di essere esplorata, e dato che da qui bisogna passarci per forza, perché non dedicarle qualche giorno in più? Durante il nostro viaggio abbiamo dedicato a Mahè quattro giorni, il mio consiglio è, se possibile, di trascorrerne almeno tre. A Mahè si può visitare Victoria, la capitale più piccola del mondo, vedere una fabbrica di rum in perfetto stile coloniale, e poi ovviamente altre spiagge meravigliose. Quelle da non perdere a Mahé sono le spiagge di Beau Vallon, Port Launay e Anse Takamaka, che consiglio vivamente di inserire nel vostro itinerario di viaggio alle Seychelles con bambini piccoli.

Per approfondire cosa fare a Mahè: Mahè cosa fare e cosa vedere con bambini.

Seychelles Mahé

Itinerario Seychelles 15 giorni

Se avete scelto di visitare questo meraviglioso arcipelago, ecco l’itinerario completo su dove andare alle Seychelles con bambini, con il nostro itinerario di 15 giorni alle Seychelles (fatto con bimbo di 15 mesi):

  • arrivo a Mahè e spostamento in aereo a Praslin con Air Seychelles;
  • cinque giorni a Praslin;
  • da Praslin spostamento in barca per La Digue e pernotto di cinque notti;
  • da La Digue ritorno su Mahè in barca e soggiorno di quattro giorni prima del volo di rientro.

Seychelles fai da te con bambini, organizzare il viaggio

Organizzare un viaggio alle Seychelles fai da te con bambini è molto semplice. Vi basterà prenotare il volo a/r su Mahè (aeroporto internazionale), definire l’itinerario (per cui potete lasciarvi ispirare dal nostro) e prenotare gli alloggi. Altra cosa importante da fare è organizzare gli spostamenti interni, dato che le Seychelles sono perfette per un viaggio itinerante tra le isole. 

Per organizzare gli spostamenti interni tra le isole, questi sono i servizi che noi abbiamo usato e che vi consiglio:

  • Coconut Service, servizio transfer a Praslin che abbiamo usato per spostarci dall’aeroporto all’alloggio e dall’alloggio al porto;
  • Cat Rose, per gli spostamenti via mare da Praslin a La Digue e poi da La Digue a Mahè;
  • Air Seychelles, per il volo interno Mahè – Praslin.

A Praslin abbiamo noleggiato l’auto solo una giornata tramite il nostro alloggio, mentre a Mahé abbiamo noleggiato l’auto per l’intera durata del soggiorno.

Seychelles con bambini, dove dormire

Erroneamente si tende a pensare che le Seychelles siano una destinazione di lusso, e invece sono una meta perfetta per chi viaggia con bambini piccoli in quanto offrono, oltre ai resort, anche la possibilità di soggiornare in guest house con self-catering. Si tratta di alloggi a conduzione famigliare, alcuni veri e propri appartamenti attrezzati con cucina, o in altri casi con cucina in comune. In entrambi i casi, le guest house sono un’ottima soluzione per chi visita le Seychelles con bambini piccoli, per questi motivi:   

  • ridurre i costi del viaggio: soggiornando in guest-house si ha la possibilità di ammortizzare i costi del pernotto ma anche dei pasti. Mangiare fuori alle Seychelles non è proprio economico, ad eccezione dei take-away, e in guest-house si ha la possibilità di preparare da mangiare, riducendo il budget dedicato ai pasti;
  • contatto con la popolazione locale: è il miglior modo per osservare la cultura e i ritmi di vita locali, e prendersi il tempo per avvicinarsi alle persone del luogo;
  • comodità per bimbi piccoli: si ha la possibilità di cucinare i pasti per i bimbi che, se sono molto piccoli, potrebbero non gradire la cucina creola (molto speziata). All’età del viaggio, nostro figlio aveva 15 mesi e mangiava ancora molte pappe, quindi per noi le guest-house sono state la soluzione ideale per preparare i pasti per nostro figlio, conservarli in thermos e portarli con noi ovunque andassimo.

E quindi, dove dormire alle Seychelles con bambini? Ecco le guest-house che noi abbiamo scelto:

  • Praslin: Villa Bananier. Si trova a dieci minuti a piedi dalla spiaggia di Anse Volbert, in località Baia di Sainte Anne e vicino ad un mini-market indiano. Villa Bananier è perfetta per le famiglie con bambini, c’è una cucina in comune attrezzata con tutto il necessario e un ampio spazio esterno. La proprietaria, Anne, è molto disponibile e non ci ha fatto mancare nulla. Per il vostro viaggio alle Seychelles con bambini, a Praslin vi consiglio la guest-house Villa Bananier. Se volete, potete prenotare direttamente qui la vostra guest-house a Praslin;
  • La Digue: Fadine Self-Catering. Perfetta per le famiglie per diversi motivi: è vicina al porto, ha tanto spazio per far giocare i bimbi, è nuova e c’è tutto il necessario per chi viene con i più piccoli. I gestori, Fabio e sua moglie, sono italiani e qui vivono con i loro bambini, la compagnia perfetta per i vostri piccoli viaggiatori a La Digue! Le attenzioni riservate qui alle famiglie si notano subito. Inoltre, è anche possibile noleggiare direttamente qui le bici per girare l’isola. Per la vostra guest-house a La Digue, potete prenotare Fadine Self-Catering direttamente da questo link;
  • Mahè: Mer Riviere Self Catering, in località Mare Anglaise, a dieci minuti di auto dalla spiaggia di Beau Vallon. Gli appartamenti sono molto spaziosi su due piani, con cucina attrezzata a uso privato e piscina comune all’esterno. Sono un po’ fuori dal centro, quindi è necessario avere l’auto. Tuttavia, è in posizione ottimale per girare l’isola di Mahè e l’appartamento è molto bello. Per il vostro soggiorno a Mahè, potete prenotare qui il soggiorno a Mer Riviere Self Catering.

Seychelles con bambini dove andare

Seychelles con bambini, quando andare 

Una delle domande più ricorrenti è quando andare alle Seychelles. Il clima delle Seychelles è tropicale, caratterizzato prevalentemente da due stagioni. La stagione da novembre ad aprile è la stagione umida e piovosa, mentre i mesi da maggio ad ottobre rappresentano la stagione secca e meno afosa. Dico meno afosa dato che di fresco alle Seychelles non ce n’è molto, perché essendo poco più a sud dell’Equatore, il clima è tendenzialmente caldo con temperature stabili sui 28-30 gradi in ogni stagione. La vera variabile alle Seychelles sono le piogge e gli alisei, i venti dell’Oceano Indiano che determinano le correnti del mare.

Il periodo migliore per visitare le Seychelles è tra marzo e maggio, e ottobre e novembre.

I periodi, invece, da evitare sono dicembre, gennaio e febbraio (i mesi più piovosi), e bisogna considerare che luglio e agosto sono caratterizzati da forti venti, che causano notevoli correnti. Detto ciò, in realtà non c’è la garanzia di non trovare pioggia se andate a ottobre o a luglio, per esempio. Se le Seychelles sono così verdi e rigogliose un motivo ci sarà, ed è proprio grazie alle sue frequenti e imprevedibili piogge. Durante il nostro viaggio (prime due settimane di novembre) alle vicine Mauritius c’erano già state fortissime piogge e a La Digue abbiamo trovato diversi giorni di pioggia, tanta pioggia! Questo però non ci ha impedito di esplorarla in bici con tanto di k-way!

Anzi, posso dire che tra i ricordi più belli di La Digue c’è proprio quello di pedalare sotto la pioggia e vivere le Seychelles per quelle che sono, così lussureggianti e rigogliose. Quindi il consiglio è sicuramente quello di scegliere il periodo “sulla carta” meno piovoso, ma se trovate pioggia, ricordate che siete alle Seychelles!

Seychelles La Digue

Seychelles fai da te, quanti giorni 

La risposta a questa domanda è soggettiva e dipende da molti fattori, in primis budget e tempo a disposizione. Per esperienza, vi consiglio di dedicare ad un viaggio alle Seychelles con bambini le canoniche due settimane, per poter ben distribuire un itinerario che preveda di visitare almeno le tre isole principali, fare qualche escursione e godere delle bellezze naturali con ritmi meno serrati.

Seychelles con bambini, cosa mettere in valigia

Ci tengo a condividere con voi alcuni consigli utili su cosa mettere in valigia per un viaggio alle Seychelles con bambini piccoli. Quando parlo di bambini piccoli, intendo l’età fino ai 3 anni e condivido queste cose perché a noi sono tornate molto utili in viaggio con nostro figlio di 15 mesi.

Oltre a protezione solare, magliette anti-uv, cappellini, occhiali da sole e repellente, per un viaggio alle Seychelles con bambini piccoli vi consiglio di mettere in valigia altre poche cose, tra cui caschetto per la bici, torcia e k-way. Trovate la mia lista completa in questo articolo: Seychelles con bambini, cosa mettere in valigia.

Seychelles fai da te, informazioni utili 

In conclusione, ecco alcune informazioni utili per organizzare un viaggio alle Seychelles fai da te con bambini.

Per viaggiare alle Seychelles è necessario essere in possesso del passaporto con una validità residua pari almeno all’intera durata del soggiorno nel paese. Inoltre, al momento è necessario compilare una Travel Authorization Form prima dell’arrivo nel paese. Per restare aggiornati sui documenti di viaggio necessari per le Seychelles, consultate il sito ufficiale di Viaggiare Sicuri.

Le Seychelles sono perfette per i bambini piccoli anche perché hanno un fuso orario di sole 3 ore avanti rispetto all’Italia.

Per quanto riguarda contanti o carte di credito, vi consiglio di essere muniti di entrambi. Le carte di credito vengono accettate quasi ovunque, anche nei market indiani, ma non nei baracchini sulle spiagge o per pagare le escursioni, per cui servono contanti. La moneta locale è la rupia seychellese, ma vengono anche accettati gli euro. 

Per quanto riguarda la situazione sanitaria, viaggiare alle Seychelles con bambini è abbastanza sicuro e non ci sono rischi sanitari particolari. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie, ma valgono le consuete regole del viaggiatore (consumo di acqua solo imbottigliata, no ghiaccio nelle bevande, mangiare frutta e verdura sbucciata da voi).

Le Seychelles sono una destinazione a misura di famiglie ma è buona norma non partire mai senza assicurazione di viaggio. In tutti i nostri viaggi con i bimbi ci affidiamo da anni a Columbus Assicurazioni, e siamo sempre stati assistiti alla perfezione in caso di bisogno durante i viaggi. Non possiamo quindi che raccomandarvela.

Per i lettori di Viaggiatorisicresce è riservato un codice sconto del 10% su qualunque polizza viaggio con Columbus AssicurazioniA questo link potete acquistare la vostra assicurazione di viaggio Columbus con il 10% di sconto (oppure inserendo il codice sconto BTG032 in fase di acquisto).

 

Le Seychelles sono un ex-protettorato britannico, quindi qui si guida a destra, ma basta la patente italiana e non serve la patente internazionale.

Infine, le prese elettriche sono di tipo inglese, quindi fondamentale in valigia è un adattatore universale. Se ne cercate uno, questo è il nostro fidato in tutti i nostri viaggi: adattatore universale da viaggio.

Seychelles La Digue

Spero con questo articolo di avervi fatto sognare le Seychelles con bambini piccoli e avervi ispirato a partire per questa meta con i vostri piccoli viaggiatori.

Se avete trovato utile questo articolo, fatemelo sapere nei commenti!

E se ora sognate le Seychelles con bambini, non dimenticate che sono anche Consulente Viaggi e metto a vostra disposizione la mia esperienza di mamma viaggiatrice per aiutare voi genitori a pianificare i vostri viaggi a misura di bambini. Per una consulenza di viaggio gratuita potete scrivermi a: info@viaggiatorisicresce.it.

Se ancora non lo fate, seguiteci su Instagram per scoprire i nostri viaggi on the road con bambini nel mondo!

Ultimi articoli dal blog:

Templi di Angkor in Cambogia, cosa vedere e come visitarli

Zagoria, cosa vedere in un Grecia insolita e autentica

Scalo lungo a Singapore, cosa vedere in un giorno

Vietnam con bambini, come organizzare il viaggio

Danimarca con bambini, Legoland Billund

Infine, per rimanere aggiornati su promozioni e offerte di viaggio, non perdete la mia newsletter di Consulente Viaggi!

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Verified by MonsterInsights